Una scuola può tutto

Ricordo di Simonetta Salacone

Venerdì 27 ottobre
ore 19.30

simsalacone

Con alunne/i della classe V del Plesso R.Balzani, insegnanti della scuola Iqbal Masih, Militant A Assalti Frontali

Un momento per ricordare Simonetta Salacone, la pasionaria insegnante e dirigente della scuola “Iqbal Masih”, che ha fatto la storia della scuola pubblica degli ultimi anni con le sue battaglie sociali e politiche, portate avanti insieme a colleghi, genitori, bambini e amici.
Le insegnanti che hanno lavorato con lei racconteranno come ha dimostrato che la scuola elementare può e deve essere un laboratorio di democrazia, uno spazio di dibattito e un punto di riferimento per il quartiere, capace di accogliere al suo interno, ma anche di uscire fuori dal proprio perimetro. Una scuola di tutte e tutti.
Militant A, degli Assalti Frontali, suo compagno di molte lotte, attraverso le parole del suo libro Soli contro tutti offrirà una narrazione di come Simonetta Salacone ha scosso le coscienze di molti e, instancabile, si è battuta fino alla fine per una scuola pubblica, inclusiva e solidale.
Gli alunni della classe V del plesso Balzani presenteranno il libro Ho perso la zolla, scritto da loro, che parla proprio di integrazione, inclusione, di legami e di riscoperta della figura femminile.

Militant A. Componente e voce del gruppo rap Assalti Frontali, autore di otto dischi, di cui uno, Mi sa che stanotte, premiato nel 2006 come miglior disco indipendente dell’anno. È anche autore di libri Il viaggio della parola, Storie di Assalti Frontali. Conflitti che producono banditi e Soli contro tutto. Ha scritto rap per e con i bambini e le bambine della scuola Iqbal Masih, dove ha portato avanti anche numerose battaglie per la scuola pubblica.

Ho perso la zolla. Racconto avventuroso nato da un progetto didattico che ha coinvolto le classi quarte della scuola primaria Balzani, dell’istituto Iqbal Masih di Roma.
Ha interessato a 360 gradi tutte le discipline, portando  l’intero gruppo di lavoro, bambini compresi, a riflettere su questioni importanti della nostra società, quali: l’integrazione, l’inclusione socio  culturale, la diversità sotto tutte le sue forme, il superamento dello stereotipo e il riconoscimento dell’ambiente circostante effettuando riflessioni profonde sul concetto di identità. Il testo ha assunto un valore didattico importante nel momento in cui le attività si sono trasformate in  ricerca–azione.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...